Menu

ascomalogo reteimpreseitalia

Confcommercio Asti

Assegnazione del marchio di qualità "Ospitalità Italiana"

La Camera di Commercio di Asti, in collaborazione con IS.NA.R.T., Istituto Nazionale Ricerche Turistiche, nell'ambito delle iniziative di valorizzazione dell'offerta turistica,

ha aperto i bandi per l'assegnazione del marchio di qualità "Ospitalità Italiana" ad Alberghi, Agriturismi, Ristoranti e Bed & Breakfast della provincia di Asti.

L'attribuzione del marchio di qualità non prevede alcun onere a carico delle strutture e offrirà indubbi vantaggi in termini di immagine e di promozione.
Le strutture che intendono candidarsi per l'ottenimento del Marchio dovranno presentare l'apposita scheda di adesione, debitamente compilata e accompagnata dal documento di identità del titolare/legale rappresentante dell'esercizio, all'Ufficio Informazione e Sviluppo Economico di questa Camera di Commercio via fax al n. 0141 535273 o e-mail all'indirizzo studi(a).at.camcom.it, entro il 12 giugno 2014.
Il Marchio di Qualità è un riconoscimento facoltativo, annuale e rinnovabile. Le strutture candidate saranno sottoposte alla visita ispettiva da parte di un valutatore dell'ente di certificazione che verificherà la rispondenza dei requisiti strutturali e di servizio rispetto a quanto previsto dal disciplinare.
Nell'ambito del progetto è prevista la realizzazione delle seguenti azioni di pubblicità e promozione:
« evento pubblico di presentazione delle strutture certificate e conferenza stampa
« campagna informativa sugli esercizi certificati e inserimento sul portale dell'Ospitalità Italiana di Qualità
www.10q.it e sul sito internet camerale www.at.camcom.qov.it « inserimento sulla guida Gambero Rosso Viaggiarebene.
La documentazione relativa all'iniziativa (disciplinare, regolamento, bando di selezione e scheda di adesione) è disponibile sul sito internet camerale al seguente link: http://www.at.camcom.qov.it/Paqe/t08/view html? idp=3005.
In caso di impossibilità a scaricare direttamente le informazioni e la modulistica, è possibile farne richiesta all'Ufficio Informazione e Sviluppo Economico di questa Camera (Tei, 0141 535247, fax 0141 535273, e-mail studi@.at, camcom.it).

Torna in alto