Menu

ascomalogo reteimpreseitalia

Confcommercio Asti

Contributi ai negozianti per la videosorveglianza

Il Comune erogherà un contributo di 400 euro (a fondo perduto) ai negozianti e piccoli artigiani che installeranno videocamere per la sorveglianza.


L’iniziativa è stata presentata dal Sindaco Brignolo e dai suoi collaboratori con i rappresentanti di Confcommercio, Confartigianato, Cna e Confesercenti e segue di pochi mesi l’analogo bando destinato ai condomini.
Il costo di un impianto con due telecamere è di circa 1000 euro (il Comune contribuirà con 400 euro, 250 nel caso di installazione di una sola telecamera) e potranno farne richiesta titolari o gestori di attività commerciali e artigianali nel territorio del Comune, con o senza vendita al dettaglio (escluse media e grande distribuzione).
La domanda dovrà essere presentata entro il 16 dicembre utilizzando il modello disponibile sul sito del Comune (www.comune.asti.it) al link “Apriamo gli occhi”; il contributo, la cui somma totale è di 25mila euro (quindi contributi per 60 – 70 esercenti), sarà concesso ai primi che faranno domanda e chi ne beneficerà sarà inserito nel censimento telecamere private a disposizione delle forze dell’ordine. Infatti, almeno una telecamera dei sistemi di videosorveglianza privata oggetto di finanziamento sarà posizionata in modo da consentire una visione della via pubblica creando una rete di controllo da aggiungere a quella cittadina.

Torna in alto