Menu

ascomalogo reteimpreseitalia

Confcommercio Asti

In partenza il settembre astigiano tra Palio e Douja, CONFCOMMERCIO in prima linea per il territorio.

Il “settembre astigiano” è alle porte con tante iniziative tra il nostro Palio che riprende dopo due anni di stop,la Douja ed il festival delle sagre.
Confcommercio Asti è in prima linea per le imprese ed il territorio in questo settembre “della ripartenza” per dare visibilità alle iniziative e manifestazioni che caratterizzano da sembre questo periodo emblematico per la città.
La Confcommercio promuoverà ed allestirà le vetrine dei negozi in collaborazione con i due Consorzi rispettivamente quello della Barbera e dell’Asti per valorizzare i vini del territorio e dare colore alle vie del centro durante le manifestazioni,inoltre, come già avvenuto nel 2019 insieme a Confcommercio Terziario Donna, unitamente a Confcommercio Giovani e FIMAA, ha riproposto l’allestimento di vetrofanie pubblicitarie nei negozi sfitti per il nostro settembre attuando così una politica di riqualificazione urbana.
Una importante novità di questo settembre sarà la collaborazione con l’Unione Industriale all’interno di palazzo Ottelenghi che ospiterà il salone del Vermouth dal 9 al 18 settembre dove Confcommercio proporrà una degustazione di salumi tipici e carne cruda battuta al coltello dall'Antica Salumeria - Pipil di Costigliole d’Asti da sempre un'eccelenza gastronomica del territorio.
Il Direttore di Confcommercio Asti Claudio Bruno:”Questo è un settembre che dovrà essere connotato come quello della ripartenza noi come associazione siamo in prima linea anche in qualità di partner stabili del distretto urbano del commercio della città di Asti.”continua Claudio Bruno :”La mission di Confcommercio Asti durante gli eventi più importanti della città è quella di dare visibilità al nostro territorio e renderlo attrattivo per i turisti. La visibilità è uno strumento che permetterà l’incremento di presenze in città utile per le nostre imprese

WhatsApp Image 2022-08-30 at 14.17.56
WhatsApp Image 2022-08-30 at 14.17.56 3

WhatsApp Image 2022-08-30 at 14.17.56 2
WhatsApp Image 2022-08-30 at 14.17.56 1

 

palio-img logo douja PROGRAMMA-douja

Lavoratori somministrati: entro il prossimo 31 gennaio va presentata la comunicazione

In occasione della scadenza al 31/01/2013 della comunicazione periodica dei lavoratori somministrati, riepiloghiamo di seguito gli obblighi relativi.

 

Entro il 31 gennaio di ogni anno, i datori di lavoro devono comunicare alle RSU, ovvero alle RSA, o in mancanza alle associazioni territoriali di categoria, il numero e i motivi dei contratti di somministrazione di lavoro conclusi nell’anno solare precedente, la durata degli stessi, il numero e la qualifica dei lavoratori interessati.

Il mancato rispetto di tale comunicazione periodica e di quella preventiva prima della stipula del contratto, già previste dalla Legge Biagi (4° comma dell‘art. 24 del D. Lgs. 276/2003) , è stato espressamente sanzionato dall’art 3 del D.Lgs. 2 marzo 2012, n. 24 con la sanzione amministrativa pecuniaria da euro 250 a euro 1.250.

Come precisato dal Ministero del lavoro e delle Politiche Sociali con la nota n. 12187 del 3 luglio 2012 per il solo 2012 le variazioni da comunicare riguardano il periodo 6 aprile – 31 dicembre 2012: la prima scadenza è quindi il 31 gennaio 2013.

Per maggiori informazioni vi invitiamo a consultare i nostri uffici.

Torna in alto

CASSA DI RISPARMIO

 

z1a