Logo
Stampa questa pagina

Saldi al via da sabato 6 luglio

Saldi al via da sabato 6 luglio

Le “vendite di fine stagione” (o saldi), riguardano i prodotti di carattere stagionale o di moda, suscettibili di notevole deprezzamento se non sono venduti entro un certo periodo.

I periodi e la durata dei saldi sono disciplinati dalle leggi regionali d’attuazione, sancite dal D.Lgs. n.114/98 (legge di riforma del commercio).
Nello specifico e per quanto attiene il PIEMONTE, il periodo dei SALDI ESTIVI 2019 va da SABATO 6 LUGLIO al 26 AGOSTO p.v. – termine stabilito con Deliberazione della Giunta Regionale del Piemonte del 12 dicembre 2018 n. 3-8048.
La normativa prevede che la durata sia di “8 settimane, anche non continuative, a partire dalla data di inizio.

IN PIEMONTE E AD ASTI VIA AI “SALDI ESTIVI” DA SABATO 6 LUGLIO
Regione Piemonte - D.G.R. del 12 dicembre 2018 n. 3-8048

Anche ad Asti le vendite di fine stagione - SALDI ESTIVI 2019 - partiranno da SABATO 6 LUGLIO e potranno protrarsi per un periodo massimo di otto settimane, anche non continuative.

Informativa
I negozi non devono fare nessuna comunicazione preventiva al Comune, basta esporre, in luogo ben visibile per il pubblico, una informativa per i consumatori contenente le date di effettivo svolgimento della vendita dei prodotti posti in saldo.

Indicazione dei prezzi
(ai sensi del disposto dell’art. 15 comma 5 del d. lgs. 114/1998)
Deve essere sempre esposto lo sconto, espresso in percentuale, che viene applicato sul prezzo normale di vendita.

Divieto vendite promozionali nei 30 giorni antecedenti
(ai sensi dell’art. 14 bis della l.r. n. 28/99 e s.m.i.)
“nei 30 giorni che precedono la data di inizio delle vendite di fine stagione – SALDI - non è consentito lo svolgimento delle vendite promozionali aventi ad oggetto articoli di carattere stagionale o di moda.

Limiti nelle informazioni pubblicitarie
(Ai sensi del c. 3 dell’art. 15 della l.r. n. 28/99 e s.m.i.)
“nelle vendite di liquidazione e di fine stagione nonché nelle vendite promozionali o nella relativa pubblicità è vietato l’uso della dizione vendite fallimentari , oppure riferimento a fallimento, procedure fallimentari, esecutive, individuali o concorsuali e simili, anche come termine di paragone”

Regole molto semplici ma…rigorose!
- i saldi riguardano solo la merce di stagione
- va sempre esposto il cartellino con il “doppio prezzo”
- vanno accettati tutti i tipi di pagamento
- la merce difettosa deve essere cambiata
- Divieto vendite promozionali nei 30 giorni antecedenti l’avvio dei saldi

Per evitare le Sanzioni
(previste dall’art. 22 c. 3 del d. lgs. 114/98)
Salvo che il fatto costituisca più grave reato, le violazioni alle norme sopra riportate comportano una sanzione amministrativa variabile da un minimo di euro 516,46 ad un massimo di euro 3098,74.
Per ulteriori informazioni o chiarimenti gli Uffici della Confcommercio di Asti sono a disposizione al tel. 0141 535711

© 2015 ASCOM CONFCOMMERCIO IMPRESE PER L'ITALIA ASTI - Partita Iva: 00118860055 - Codice fiscale: 80002820050 Credits