Menu

ascomalogo reteimpreseitalia

Confcommercio Asti

In partenza il settembre astigiano tra Palio e Douja, CONFCOMMERCIO in prima linea per il territorio.

Il “settembre astigiano” è alle porte con tante iniziative tra il nostro Palio che riprende dopo due anni di stop,la Douja ed il festival delle sagre.
Confcommercio Asti è in prima linea per le imprese ed il territorio in questo settembre “della ripartenza” per dare visibilità alle iniziative e manifestazioni che caratterizzano da sembre questo periodo emblematico per la città.
La Confcommercio promuoverà ed allestirà le vetrine dei negozi in collaborazione con i due Consorzi rispettivamente quello della Barbera e dell’Asti per valorizzare i vini del territorio e dare colore alle vie del centro durante le manifestazioni,inoltre, come già avvenuto nel 2019 insieme a Confcommercio Terziario Donna, unitamente a Confcommercio Giovani e FIMAA, ha riproposto l’allestimento di vetrofanie pubblicitarie nei negozi sfitti per il nostro settembre attuando così una politica di riqualificazione urbana.
Una importante novità di questo settembre sarà la collaborazione con l’Unione Industriale all’interno di palazzo Ottelenghi che ospiterà il salone del Vermouth dal 9 al 18 settembre dove Confcommercio proporrà una degustazione di salumi tipici e carne cruda battuta al coltello dall'Antica Salumeria - Pipil di Costigliole d’Asti da sempre un'eccelenza gastronomica del territorio.
Il Direttore di Confcommercio Asti Claudio Bruno:”Questo è un settembre che dovrà essere connotato come quello della ripartenza noi come associazione siamo in prima linea anche in qualità di partner stabili del distretto urbano del commercio della città di Asti.”continua Claudio Bruno :”La mission di Confcommercio Asti durante gli eventi più importanti della città è quella di dare visibilità al nostro territorio e renderlo attrattivo per i turisti. La visibilità è uno strumento che permetterà l’incremento di presenze in città utile per le nostre imprese

WhatsApp Image 2022-08-30 at 14.17.56
WhatsApp Image 2022-08-30 at 14.17.56 3

WhatsApp Image 2022-08-30 at 14.17.56 2
WhatsApp Image 2022-08-30 at 14.17.56 1

 

palio-img logo douja PROGRAMMA-douja

Taxi a tariffe agevolate

I taxisti della città di Asti cambiano marcia! Da giovedì scorso entro un certo perimetro della città le tariffe applicate saranno fisse.

L’utilizzo del taxi si rende così più semplice e alla portata di chi per comodità, o per urgenza e necessità vorrà approfittarne
Con una nuova tariffa urbana agevolata la cifra sarà contenuta, entro un perimetro prefissato, tra € 8,50 e €10 euro massimo.
Le tariffe essendo un servizio di trasporto pubblico non di linea sono fissate dal Comune, e sono state aggiornate nel 2014.
“Ora con la tariffa agevolata”, ha spiegato Annamaria Oliveri del servizio Commercio su aree pubbliche “si è ridotto di almeno 2,50 il costo per una corsa all’interno del territorio comunale, ampliato peraltro rispetto ai confini previsti nel 2014” adeguandolo al percorso dei bus di linea e senza maggiorazioni per l’eventuale bagaglio o animale.
Le tariffe saranno esposte all’interno del mezzo e il tassametro funzionerà normalmente per i trasporti extraurbani, con applicazione dei supplementi (€ 3,00) festivi e notturni (dalle 22 alle 6 mattutine).
“Il servizio taxi è pubblico, ricorda l’Assessore Marta Parodi, e come tale deve essere preservato da parte del Comune. Ben venga la voglia di innovare, tenendo conto dell’organizzazione, in considerazione della maggior fruizione della città anche da parte dei turisti”.
Una campagna comunicativa e una taxi card in 10.000 copie, distribuita nei principali snodi pubblici della città, renderà visibile nei prossimi giorni l’iniziativa.
Nel file allegato la mappa dei percorsi agevolati.

Torna in alto

CASSA DI RISPARMIO

 

z1a